Un rapporto strano

Approfondisci

Io e Alberto siamo amici di vecchia data fin dai tempi dell’università, ma per un lungo periodo di tempo avendo fatto scelte lavorative diverse ci siamo persi di vista per poi ritrovarci per puro caso l’anno scorso in un bar.

Quando l’ho incontrai nel bar non mi sarei mai immaginato che Alberto fosse cieco mi racconto che lo era diventato per via di un male progressivo alla retina che gli causo appunto la cecità. Da qualche giorno che ci siamo rivisti abbiamo ripreso la nostra amicizia e a frequentarci di nuovo, stando in sua compagnia ho potuto costatare che la malattia gli aveva tolto la vista ma comunque e rimasto una delle menti migliori che abbia mai conosciuto.

Alberto ha intrapreso una bella carriera lavorativa è uno scrittore di romanzi contemporanei e io da qualche mese a questa parte lavoro con lui collaborando e aiutandolo a scrivere libri. La scorsa settimana per via di un importante libro che sta scrivendo siamo stati per molte ore insieme e l’aspetto più curioso stando in sua compagnia e che è sempre circondato di molte donne che lui dice essere le proprie segretarie, certo ce da dire che Alberto e comunque un bellissimo uomo e secondo ciò che attrae di lui in una donna è il suo modo di parlarti.

Essendo che io sono single da un paio d’anni per scelta mi sono reso conto che per ora non sono impostato per una relazione seria ma preferisco delle avventure a scopo sessuali. È così che da un bel po di tempo sono frequentatore di siti di annunci escort - siti di incontri EscortInside dove circa sei mesi fa ho conosciuto Angela una sexy tettona escort con la quale ho avuto delle magnifiche scopate, mi piace andare con lei perché è molto disponibile per ogni mia perversità al contrario di molte altre.

Proprio ieri mentre ero seduto con Alberto al bar per prenderci un caffè lei ci passò avanti e con molta educazione si fermo a salutarmi, mi alzai e la salutai con un leggero bacio sulla guancia aveva il suo solito profumo quello della sensualità che ti eccita i sensi immediatamente.

Andò subito via dopo il saluto e una volta allontanatasi Alberto mi chiese come fosse fisicamente Angela, conoscendolo e sapendo il debole che ha per le tette grosse gli raccontai che possedeva due tettone dove ci si poteva perdere con la faccia dentro. Ci mettemmo a ride e finimmo il nostro caffè dopodiché accompagnai Alberto a casa e me ne andai anch’io.

Una volta a casa mi misi a lavorare al pc per il libro e mentre scrivevo mi venne in mente di fare una bella sorpresina ad Alberto in cui mi sarei divertito anch’io, chiamai Angela chiedendole se per la sera fosse disponibile per una cosina a tre, non era la prima volta che con lei avessi avuto scopata a tre ma in tutte le altre occasioni era sempre una ragazza sua amica e collega, mentre questa volta sarebbe stato un mio amico. Le proposi la mia serata e lei fu subito entusiasta, cosi gli disse dove doveva venire a che or.

Intorno alle ore 20 chiamai Alberto dicendoli che essendo solo a casa e che mi annoiavo sarei andato da lui a cena portando delle pizze e qualche birra, lui neanche a farlo a posta mi rispose che stava per chiamarmi per la stessa cosa. Presi la cena a mi recai a casa sua, cenammo e la serata stava trascorrendo tranquillamente quando ad un tratto suonarono la porta io capi subito che era Angela cosi lasciai aprire la porta da lui.

Quando Alberto andò per aprire la porta Angela fece un passo avanti prendendo la mano di Alberto mettendosela sul seno dicendogli “buona sera caro sono qui per farvi divertire un po’”, io da dietro le loro spalle mi godevo la scena poi mi avvicinai a chiesi ad Alberto se la mia sorpresa gli fosse piaciuta e lui con un sorriso molto malizioso mi rispose di sì.

Entrammo in salotto dove continuammo a bere facendo riscaldare la sera, ad un tratto Angela si alzo per avvicinarci ad Alberto e inizio a massaggiarli il pacco che aumentava di volume ad ogni toccata io sta li a guardare consapevole che poi mi sarei scopato tutta notte Angela.

Alberto iniziava ad eccitarsi e si lasciava fare di tutto, quando Angela lo vide ben eccitato e il pacco divenne enorme per via dell’erezione gli caccio fuori dai pantaloni l’attrezzo e inizio a fargli i migliori trattamenti di bocca che solo lei sapeva fare. Alberto nonostante la sua cecità ci sapeva fare poco dopo la prese da dietro scopandosela per bene sia figa che culo venendole sul quel enorme seno che aveva eccitato entrambi.